venerdì 1 maggio 2015

Recensione di "LORO" su Pickwick.it

(...) Insomma: Zanfretta smaschera da sé la propria versione. Importa poco, tuttavia: quel che conta davvero è averne fatto memoria; è aver incontrato, incuriosito ed attratto gli sguardi del pubblico; aver lasciato una fascinazione conclusiva, perdurante, che resta. 
ALESSANDRO TOPPI

per la recensione completa, clicca