martedì 26 luglio 2016

Recensione di "LORO" su Teatropoli

(...)In un crescendo grottesco e surreale di situazioni inverosimili, seppure in parte testimoniate, di figure goffe e bizzarre, di alieni con la testa a strobosfera, di sedute ipnotiche e siero della verità, si finisce per rimanere travolti dall’aspetto visionario, fantascientifico, caricato di epicità, del sensazionale fatto di cronaca (...) 

FRANCESCA FERRARI 

Per la recensione completa